Artista

FABIO CELI E GLI INFERMIERI

Fabio Celi (tastiere, voce)
Ciro Ciscognetti (tastiere)
Luigi Coppa (chitarra, armonica)
Rino Fiorentino (basso)
Roberto Ciscognetti (batteria, percussioni)

Uno dei tanti gruppi della zona di Napoli, per la precisione di S.Giorgio a Cremano, Fabio Celi & gli Infermieri (un nome dal suono molto "sixties") realizzarono verso la fine degli anni '60 un singolo di pop commerciale, a nome di Fabio Celi & i Pop, e successivamente un album per una piccola etichetta napoletana legata allo studio di registrazione Studio 7. L'album venne pubblicato per la prima volta nel 1973 pur essendo stato registrato nel 1969, con un Revox 4 piste.

Il leader del gruppo Fabio Celi (il cui vero nome era Antonio Cavallaro) mise insieme un quintetto con doppia tastiera particolarmente influenzato dai suoni pop-psichedelici degli anni '60 basati sull'organo e di derivazione inglese, il tutto condito con testi ironici e irriverenti. Proprio a causa di questi testi si racconta che il disco venne bandito dalla RAI e non ebbe pertanto alcuna promozione a livello nazionale.
Gli spettacoli dal vivo del gruppo erano particolarmente curati, con ampio uso di fumo, ed il cantante che, entrato in scena dentro una bara, veniva chiuso durante il brano finale, L'artista sadico, con una camicia di forza!

Follia contiene sei lunghi brani, con piano, organo (un Farfisa modificato che ricorda un moog) e chitarra distorta in evidenza, ed una voce con riverbero registrata molto al di sopra della base musicale. Il gruppo ha un ottimo sound, anche se i ritmi sono tipici dei gruppi italiani degli anni sessanta.
Sicuramente un disco da sentire, anche se gli strani testi, in alcuni casi molto attuali,e la voce talvolta dissonante possono essere difficili da digerire al primo ascolto.

Celi realizzò anche un singolo come solista nel 1971 con la stessa formazione dell'album, ad eccezione del chitarrista Coppa sostituito da Silvio Feo.
Nel 1973, anno di uscita dell'LP, il gruppo partecipò al Festival d'Avanguardia e Nuove Tendenze di Napoli, e nel 1975 la loro Uomo cosa fai venne trasmessa in TV dalla trasmissione Adesso Musica, lasciando intendere un ritorno alle scene, ma il gruppo non è mai riuscito a riemergere dall'oblio.

Il batterista Roberto Ciscognetti ha formato nel 1980 i Popularia, e suona ancor oggi con Renzo Arbore & la sua Orchestra Italiana, proponendo un repertorio di vecchie canzoni della tradizione napoletana ed italiana in genere. Il fratello Ciro Ciscognetti suonò con Napoli Centrale e poi ancor oggi nei piano bar, come il leader del gruppo Antonio Cavallaro (alias Fabio Celi).
Luigi Coppa lasciò la musica e lavora tuttora come impiegato, mentre il bassista Gennaro Fiorentino è purtroppo morto per un infarto.

 

 

LP
Follia Studio Sette (LG 1101) 1973 copertina laminata apribile - alcune copie con adesivo in copertina


CD
Follia Mellow (MMP 255) 1996 ristampa dell'album del 1973 con 2 brani in più
  Canaria (CD 161) 2007 come sopra
Only music Canaria (CD 281) 2007 ristampa dell'album del 1973 in versione strumentale e senza brani aggiuntivi - uscito a nome "Fabio Celi"


SINGOLI (con copertina)
T'ho vista piangere
Un milione di baci
Gilbert (GP 116) 1968 come "Fabio Celi & i Pop"
Via Gaetano Argento 80141 Napoli
Fermi tutti è una rapina
Moon (NP 9022) 1971 come "Fabio Celi" - entrambi i brani inediti

 

Album raro e costoso, Follia è stato stampato in quantità limitata, con una copertina apribile laminata. 
Secondo quanto affermato dallo stesso Celi, il disco venne registrato nel 1969, ma a causa della mancanza di mezzi da parte della casa discografica, l'uscita venne posticipata nella speranza di un contatto con una grossa casa discografica. Alla fine, l'album venne realizzato all'inizio del 1973, e venduto probabilmente in poche copie. Alcune di queste copie riportano in copertina un adesivo con la scritta "Disco censurato dalla RAI!".
Il disco ebbe solo una limitata distribuzione locale, ma molte copie invendute sono state messe in vendita molto frequentemente a partire dagli anni '90, sempre a prezzi alti. 

Non esistono ristampe in vinile.
La ristampa in CD della Mellow contiene due brani aggiuntivi, dal singolo del 1971.

La casa discografica Nuova Canaria di Napoli ha ristampato in CD Follia sia nell'edizione originale, aggiungendo i due brani del 45 giri del 1971, sia nella versione strumentale, con il titolo Only music.

Follia - LP, copertina apribile

etichetta dell'LP 

una copertina con adesivo

T'ho vista piangere - 45 giri

Via Gaetano Argento 80141 Napoli - 45 giri

Only music - CD

 

Informazioni sul tastierista Ciro Ciscognetti al sito http://www.edizionimusicali.com/cirociscognetti/index.htm 

I Popularia, gruppo folk con influenze jazz-rock formato da Roberto Ciscognetti, hanno il sito www.popularia.net 

 

 

Grazie ad Antonio Cavallaro per le informazioni e a Luigi Papi per il prezioso aiuto