Artista

LYDIA E GLI HELLUA XENIUM
SCORPYO

LYDIA E GLI HELLUA XENIUM
Lydia (voce)
Piero Giavini (chitarra)
Claudio Ferrario (tastiere)
Giovanni Lomazzi (basso)
Claudio Belletto (batteria)

SCORPYO (LA CORTE DEI MIRACOLI)
Piero Giavini (chitarra, voce)
Chicco Conti (tastiere)

Piero Caccia (mini-moog)
Gigi Pariani (sax)
Alfredo Pagani (basso)
Mauro "Bobo" Salmoiraghi (batteria)

Due gruppi lombardi, della zona di Legnano/Busto Arsizio, che hanno in comune uno dei fondatori, il chitarrista Piero Giavini, e il fatto di aver realizzato dei bellissimi singoli che sono sulle liste di ricerca di tanti collezionisti di prog italiano. I compositori di questi singoli sono gli stessi (Fernando Lattuada e Complex, ovvero Rinaldo Prandoni).

Usciti entrambi intorno al 1973, i singoli di Lydia e gli Hellua Xenium hanno un caratteristico stile dark prog con la voce femminile in evidenza, con atmosfere intense e drammatiche che pochi altri gruppi possono eguagliare. Guai a voi e Invocazione, dal singolo uscito per la Rusty, meritano un'altissima valutazione tra i migliori brani del prog italiano.
Data la somiglianza della voce femminile e di alcune atmosfere tenebrose con i lavori di Jacula/Antonius Rex, oltre al fatto che l'altro 45 giri Diluvio usc per l'etichetta Radio (come Zora di Antonius Rex), si era addirittura ipotizzato che la cantante Lydia potesse essere Doris Norton. In realtà la cantante, della quale non si sa il vero nome, era una corista trovata dal produttore Fernando Lattuada, che le diede il nome Lydia.

Il 45 giri degli Scorpyo, uscito nel 1977 ancora per la Radio Records, è simile nello stile, con due brani prevalentemente strumentali, con voci corali ed atmosfere cupe.
I due brani erano stati in realtà registrati tra il 1974 e il 1975 agli studi Regson di Milano
da un gruppo chiamato La Corte dei Miracoli (nessun legame con il più celebre gruppo di Savona), la cui formazione è riportata qui sopra. In base ai ricordi di uno dei musicisti, sembra che Destinazione infinito e Visioni siano state regolarmente pubblicate su 45 giri a nome di questo gruppo e poi ristampate nel 1977 a nome Scorpyo, gruppo formato dal chitarrista Giavini intorno al 1976 allo scioglimento del precedente.

 

 

LYDIA & GLI HELLUA XENIUM

SINGOLI

Diluvio
Conoscevo un uomo
Radio (RRS 1063) 1973 copertina neutra
  Tsunami (TEM 008) 2015 ristampa del precedente, uscito in 300 copie allegato all'edizione speciale del libro Terzo grado-Indagine sul pop progressivo italiano
Guai a voi
Invocazione 
Rusty (RR 204) 1973 copertina a colori, testi sul retro
  AMS/BTF (AMS 4505) 2017 ristampa con vinile rosso - edizione limitata per il Record Store Day 2017

 

SCORPYO

SINGOLI

Destinazione infinito
Visioni
Radio (RRS 2075) 1977 copertina a colori - forse uscito anche a nome La Corte dei Miracoli

 

 

Tra i pi rari e ricercati singoli dell'intera produzione prog italiana, i 45 giri di Lydia hanno prezzi altissimi, essendo stati entrambi pubblicati da piccole etichette. 
Entrambe le facciate del primo singolo sono comprese nella compilation in CD Meteora, uscita in stampa privata nel 1997.

Diluvio è uscito solo con copertina generica. Il disco venne depositato alla Siae nel dicembre 1972, quindi potrebbe essere stato stampato in quella data o nei primi mesi del 1973. Una ristampa del 45 giri è stata inclusa nell'edizione speciale, realizzata in 300 copie, del libro di Alessio Marino e Massimiliano Bruno Terzo grado-Indagine sul pop progressivo italiano (Tsunami 2015).

Anche il singolo degli Scorpyo molto raro e mai ristampato.

 

Lydia & gli Hellua Xenium/Guai a voi - 45 giri, fronte e retro della copertina

Lydia & gli Hellua Xenium/Guai a voi - etichetta

Lydia & gli Hellua Xenium/Diluvio - 45 giri

Lydia & gli Hellua Xenium/Diluvio - etichetta

Scorpyo/Destinazione infinito - 45 giri

Scorpyo/Destinazione infinito - etichetta

 

Grazie a Rockground (www.rockground.it) e Marco Silvestrini per foto e informazioni.
Le informazioni sugli Scorpyo e alcune delle foto di questa pagina sono state pubblicate grazie a JJ Martin di John's Classic Rock