Artista

LA SECONDA GENESI

Alberto Rocchetti (tastiere, voce)
Paride De Carli (chitarra)
Giambattista Bonavera (sax, flauto)
Nazzareno Spaccia (basso)
Pier Carlo "Sandro" Leoni (batteria)

Gruppo della provincia di Viterbo, la Seconda Genesi è diventata celebre tra gli appassionati del prog italiano per uno dei più costosi (e ricercati) LP del genere, Tutto deve finire, pubblicato nel 1972 in sole 200 copie, tutte con copertina diverse, che ha finalmente avuto una ristampa in vinile solo trent'anni dopo la sua prima uscita.
Nonostante la produzione non eccellente l'album è molto bello, con ottimo uso di flauto, organo Hammond e chitarra in primo piano, cominciando dall'ottima Ascoltarsi nascere con un'incredibile accelerazione di ritmo, e rivela anche delle influenze jazz.

Il gruppo si era formato nel 1971 dall'unione di musicisti provenienti da esperienze diverse: De Carli e Leoni avevano suonato per alcuni anni con i Mhanas su navi da crociera in tutto il mondo, Rocchetti insieme ai fratelli nel gruppo i Rokketti che comprendeva anche Bonavera; la Seconda Genesi fece un'unica apparizione live, nel 2° Festival d'Avanguardia e Nuove Tendenze tenutosi a Roma nel giugno 1972 per sciogliersi dopo poco, anche a causa della scarsa distribuzione dell'album.
In precedenza De Carli, con Bonavera e Rocchetti, aveva pubblicato un album, Naufrago in città, con il nome Paride e gli Stereo 4 (l'album è incluso nella ristampa in CD della Akarma di Tutto deve finire), anche questo per l'etichetta
Picci e con canzoni perlopiù acustiche, e dopo lo scioglimento della Seconda Genesi ha continuato a suonare in vari gruppi, mentre il tastierista Alberto Rocchetti ha suonato a lungo con Vasco Rossi.

 

 

LP
Tutto deve finire Picci (GLA 2002) 1972 copertina singola dipinta a macchina
  Akarma (AK 1031) 2002 diversa copertina singola in vari colori - inserto


CD
Tutto deve finire Mellow (MMP 188) 1994 ristampa dell'album del 1972 
Tutto deve finire / Naufrago in città Akarma (AK 1031) 2002 come sopra con mini copertina apribile - contiene anche l'album di Paride e gli Stereo 4

 

Tra i più rari LP del prog italiano, Tutto deve finire, come altri album della piccola etichetta Picci, ha avuto una tiratura molto limitata (forse 200 copie) ed una copertina astratta dipinta a macchina con ciascuna copia diversa dalle altre. 
Il disco ha l'etichetta Picci rossa e la distribuzione Messaggerie Musicali indicata sul retro della copertina. Esistono alcune copie con un piccolo timbro "Disco campione non vendibile" su una delle etichette.
Un rifacimento di un brano, Vedo un altro mondo, venne inserito con il titolo So crazy su un altro album della Picci, Come upstair di Oscar Lindok and His Friends (pseudonimo del compositore Giacomo Dell'Orso, LP Picci GLA 2007 - 1973), che curiosamente ha lo stesso genere di copertina dipinta di questo LP. I musicisti della Seconda Genesi suonarono in altri dischi della Picci e di un'altra etichetta molto vicina a questa, la Ellecci.

La recente ristampa Akarma ha un disegno simile ed è uscita in diversi colori e con un inserto di informazioni.
Non esistono falsi né edizioni estere in vinile, ma esiste una versione bootleg in CD, probabilmente stampata in Russia di Tutto deve finire e Naufrago in città.

 
Tutto deve finire - LP, una delle copertine originali, fronte, retro ed etichetta
 
Tutto deve finire - LP, ristampa Akarma , 2 diverse copertine
Tutto deve finire - CD, ristampa Mellow 

 

 

Un ringraziamento ad John Elvis Gualtieri per una delle foto di questa pagina