Artista

ALPHATAURUS

Michele Bavaro (voce)
Pietro Pellegrini (tastiere, vibrafono)
Guido Wassermann (chitarra)
Alfonso Oliva (basso)
Giorgio Santandrea (batteria)

Gruppo milanese fondato nel 1970, gli Alphataurus sono una delle tante meteore che improvvisamente ebbero un contratto discografico, realizzarono un album e poi scomparvero nel nulla.
Dopo la partecipazione ad alcuni importanti concerti nel 1972 il gruppo venne contattato da Vittorio De Scalzi dei New Trolls che propose la registrazione di un disco per la sua nuova etichetta, la Magma.

Il loro unico lavoro, chiamato semplicemente Alphataurus e primo album per la neonata etichetta, è un capolavoro, così ben costruito che sembra impossibile che sia stato realizzato da un gruppo di musicisti sconosciuti. Il cantante Bavaro ha una voce potente ed originale, il tastierista Pietro Pellegrini suona con competenza e senza invadenza, la chitarra di Guido Wassermann è curata e la sezione ritmica di Oliva e Santandrea crea una base possente.

L'album comprende cinque lunghi brani, tra i quali spiccano Peccato d'orgoglio e La mente vola, quest'ultimo con una bella introduzione di moog e uno splendido assolo di vibrafono.

Purtroppo il gruppo si sciolse durante la preparazione del secondo album. Un CD uscito nel 1992, intitolato Dietro l'uragano, contiene dei provini di basi strumentali senza cantato, con un risultato interessante ma un po' vuoto nonostante le ottime qualità tecniche del gruppo.

Il batterista Giorgio Santandrea fu per un breve periodo nei Crystals, mentre il tastierista Pietro Pellegrini ha collaborato, tra gli altri. con Riccardo Zappa e la PFM
Il cantante Michele Bavaro, di origini baresi, realizzò un album solo di stampo commerciale nel 1988 (Surplace - Macaroni MAC 64701) e diversi CD di canzoni italiane che l'hanno portato a suonare molto all'estero.

Nel 2010 tre dei componenti originali (Pellegrini, Wassermann, Santandrea) hanno riformato gli Alphataurus per partecipare alla Progvention di Mezzago (MB). La formazione, comprendente anche il cantante Claudio Falcone, il tastierista Andrea Guizzetti e il bassista Fabio Rigamonti, è rimasta insieme anche per altri concerti e alla fine del 2011 il batterista originale Giorgio Santandrea ha lasciato il posto ad Alessandro "Pacho" Rossi.
Il bel concerto della reunion del 2010 è uscito in LP e CD nel 2012 con il titolo Live in Bloom. Nello stesso anno è stato pubblicato il secondo album in studio del gruppo, intitolato AttosecondO, album di eccellente qualità.

 

LP
Alphataurus Magma (MAGL 18001) 1973 copertina apribile in tre parti 
  AMS/BTF (AMS 09LP) 2009 ristampa dell'LP del 1973 con copertina apribile in tre parti; inizialmente in vinile giallo, poi vinile nero
Live in Bloom AMS/BTF (AMS 49LP) 2012 copertina apribile - vinile nero o edizione limitata 100 copie in vinile blu
AttosecondO AMS/BTF (AMS 56LP) 2012 copertina apribile - vinile nero o edizione limitata con vinile trasparente
 

CD

Dietro l'uragano Mellow (MMP 132) 1992 registrazioni demo del 1973 della formazione originale senza il cantante Michele Bavaro
Alphataurus Vinyl Magic (VM CD 051) 1995 ristampa dell'album del 1973 - copertina mini-LP apribile in tre parti
  AMS/BTF (AMS 189CD) 2011 come sopra con copertina mini-LP apribile in tre parti
Live in Bloom AMS/BTF (AMS 205CD) 2012 copertina mini-LP apribile - 2 brani aggiuntivi
AttosecondO AMS/BTF (AMS 212CD) 2012 copertina mini-LP apribile
Prime numbers AMS/BTF (AMS 233CD) 2014 CD+DVD - registrazioni live inedite + DVD del concerto del Bloom 2010 - 500 copie in custodia rettangolare

 

Alphataurus è molto raro nell'edizione originale, con una bella copertina apribile in tre parti.
Una ristampa limitata coreana di 1000 copie (Si-Wan SRML 2001) aveva la stessa copertina dell'originale, mentre le copie successive furono stampate con una semplice copertina non apribile.
Esiste anche una ristampa giapponese (King K22P328) con copertina singola.

La prima ristampa italiana in vinile è del 2009 per la AMS, con la riproduzione della copertina originale apribile e una prima tiratura in vinile giallo, poi vinile nero.

Alphataurus è stato ristampato nel 2003 in CD dall'etichetta giapponese Arcangelo (ARC-7020) con una copertina apribile mini-LP. Il disco fa parte anche di un cofanetto di 8-CD dedicato alla Grog (che comprende in realtà solo tre album originariamente usciti su Grog insieme con cinque dischi della Magma).
Anche la ristampa in CD della Vinyl Magic e quella successiva della AMS hanno una copertina mini-LP apribile in tre parti.

Il Live in Bloom è uscito sia in vinile nero che in edizione limitata di 100 copie di colore blu. La versione LP contiene solo i 5 brani dell'album del 1973, mentre il CD ha in più due brani aggiuntivi.
Anche AttosecondO è uscito sia in CD che in LP, in questo caso oltre alla versione in vinile nero ne è stata realizzata una tiratura limitata trasparente.
Entrambi questi ultimi dischi hanno copertine disegnate da Adriano Marangoni, che creò la cover del primo album del 1973.

Il concerto del Bloom del 2010 che ha segnato il ritorno sulle scene del gruppo è uscito anche in DVD insieme al CD Prime numbers, contenente tre registrazioni live del 2011-2012 ed un inedito in studio. Il disco è uscito in tiratura limitata di 500 copie con la copertina racchiusa in una custodia rettangolare.
Questo cofanetto è uscito anche in Giappone per la Disk Union (DUPG 177) con la stessa confezione originale ma con un secondo CD contenente una nuova versione, rimasterizzata da Pietro Pellegrini, dei quattro brani usciti nel 1992 con il titolo Dietro l'uragano.
 

Alphataturus - LP

Alphataurus - LP, copertina aperta
Alphataurus - LP, interno della copertina
Etichetta dell'LP 
Live in Bloom - LP/CD
AttosecondO - LP/CD
Dietro l'uragano - CD, copertina aperta 
Prime numbers - CD+DVD

 

 



Cliccare sulle foto per ingrandirle

      
Alphataurus - Foto promozionali
    
  
    
Live al Progvention 2010
Bloom, Mezzago, 6-11-2010
Foto di Eugenio Crippa

 

 

Sito ufficiale degli Alphataurus: www.alphataurus.it
Sito del cantante Michele Bavaro: www.michelebavaro.it

 

Grazie ad Eugenio Crippa per la concessione delle foto live e a Matthias Scheller e gli Alphataurus per le foto del gruppo.