Artista

NUOVA IDEA

1969-71:
Marco Zoccheddu (chitarra, voce)
Claudio Ghiglino (chitarra, voce)
Giorgio Usai (tastiere, voce)
Enrico Casagni (basso, flauto, voce)
Paolo Siani (batteria, voce)

1972:
Zoccheddu sostituito da 
Antonello Gabelli (chitarra, voce)

1973:
Gabelli sostituito da 
Arturo "Ricky" Belloni (chitarra, voce)

Un gruppo di Genova, con molte cose in comune con i New Trolls, anche perché due dei suoi componenti, Usai e Belloni, hanno anche suonato con quel gruppo in tempi diversi.
Le origini del gruppo risalgono agli anni '60, con un quartetto chiamato Plep dai nomi dei quattro componenti Paolo Martinelli, Luciano Biasato, Enrico Casagni e Paolo Siani, ma dopo il cambio di formazione il nome diventò J.Plep per la pubblicazione di un singolo per la Carosello nel 1969 (anche se l'etichetta porta il nome "Gil dei J.Plep" che era in realtà il cantante Giorgio Usai). 

Dopo molti concerti, nel 1970 venne scelto il nome Nuova Idea, con l'uscita di un 45 giri, presentato al Disco per l'Estate e comprendente due brani basati su un tema simile; ma il vero successo arrivò nel 1971, dopo la partecipazione al Festival Pop di Viareggio con Come, come, come, ed una lunga versione di quel brano, di 20 minuti, fu anche inserita nella compilation della Ariston Al Festival Pop Viareggio 1971 insieme a brani di Stormy Six e Top 4. 
Lo stesso brano occupò tutta la prima facciata del loro album d'esordio, In the beginning, mentre sull'altro lato c'erano quattro pezzi più brevi e di genere più melodico (tre di questi erano già apparsi sui primi singoli del gruppo). Il disco venne prodotto dalla Ariston senza che i musicisti ne sapessero niente.
Un brano dell'album, Realtà, venne usato in versione strumentale come sigla di una popolare trasmissione televisiva, A come Agricoltura.

Nel 1971 il chitarrista Marco Zoccheddu, elemento trascinatore nei concerti, lasciò il gruppo per formare gli Osage Tribe. Al suo posto, per un breve periodo, Antonello Gabelli che partecipò al secondo album Mr.E.Jones, un concept album sulla vita di un impiegato, con buoni testi ed alcuni ottimi brani come la lunga Illusione da poco. Il gruppo fa un ampio uso di parti cantate a più voci e del falsetto, nello stesso stile dei New Trolls, ma le parti strumentali sono molto ben suonate.

Alla fine del 1972 ancora un cambio di chitarrista, con l'ingresso di Ricky Belloni dei milanesi Il Pacco, e il gruppo pubblica il migliore dei tre album, Clowns, dove la particolare (e non molto piacevole, a giudizio di molti) voce dell'ultimo entrato aggiunge un tocco di originalità alla maestosa base musicale.
Il grande successo rimane però lontano dalla Nuova Idea, e il gruppo si scioglie, con Belloni che entra nei New Trolls nel 1975 per registrare il loro Concerto Grosso n.2, e Usai che lo segue nel 1978, mentre il batterista Siani suona con Equipe 84 e Opus Avantra.
Un altro batterista, Flaviano Cuffari (del gruppo di Simon Luca), ha suonato brevemente nel gruppo dopo l'uscita di Siani nell'estate 1973 e fino allo scioglimento.

Dopo la fine della Nuova Idea Ricky Belloni e Paolo Siani hanno formato il supergruppo Track, durato lo spazio di un solo album per la Ariston nel 1974, Track rock, una specie di jam session con molti nomi noti.
Ricky Belloni ha anche pubblicato un singolo da solo per la PDU (Ricordi da bruciare/Letto sfatto) nel 1974 prima dell'ingresso nei
New Trolls.
Il batterista Paolo Siani ha pubblicato due 45 giri orecchiabili con il nome Pappy Mammy & Son nel 1975 e 1976 per la Ariston.
Il bassista Enrico Casagni ha realizzato un LP solista nel 1977, intitolato Qualcuno stanotte per la EMI/Parlophone.

La prima formazione della Nuova Idea si nasconde anche dietro i nomi Underground Set e Psycheground Group con un genere musicale totalmente diverso.

Una formazione comprendente quattro dei componenti originali del gruppo (Zoccheddu, Belloni, Usai, Siani) si è riformata per alcuni concerti nel 2011 e 2012, e le registrazioni di questi concerti appaiono nel DVD del 2014 Live anthology pubblicato dalla Black Widow e comprendente anche tutte le apparizioni del gruppo in TV negli anni 1971-73.

 

 

LP
In the beginning Ariston (AR/LP 12061) 1971 copertina apribile - alcune copie contengono un poster
Mr.E.Jones Ariston (AR/LP 12075) 1972 copertina apribile laminata - alcune copie contengono un poster
  Ariston/Oxford (OX 3099) 1978 ristampa con copertina singola
Clowns Ariston (AR/LP 12100) 1973 copertina apribile laminata 
  RCA/Sony (88697 42820 1) 2009 ristampa in serie numerata dell'album del 1973, con copertina apribile


CD
In the beginning Vinyl Magic (VM 021) 1990 ristampa dell'album del 1971 
  BMG (82876-64123-2) 2004 come sopra con copertina mini-LP apribile - fuori catalogo
  Sony/BMG (82876-64123-2) 2011 come sopra con copertina mini-LP apribile
Clowns Mellow (MMP 123) 1992 ristampa dell'album del 1973 
  BMG (82876-54407-2) 2003 come sopra con copertina mini-LP apribile - fuori catalogo
  Sony/BMG ( 88697-85365-2) 2011 come sopra con copertina mini-LP apribile
Mr.E.Jones Mellow (MMP 124) 1992 ristampa dell'album del 1972 
  Sony/BMG (88697-97696-2) 2011 come sopra con copertina mini-LP apribile


PARTECIPAZIONE A RACCOLTE DI ARTISTI VARI
Al Festival Pop Viareggio 1971
(con Come, come, come)
Ariston (AR/LP 12053) 1971 compilation con copertina singola - comprende anche Stormy Six e I Top 4
Progressive rock
con (Pitea, un uomo contro l'infinito, Uomini diversi e Sarà così)
Vinyl Magic (VM 058) 1995 compilation in CD con brani da singoli di Claudio Rocchi, Simon Luca, I Top 4


SINGOLI
(con copertina)
Pitea, un uomo contro l'infinito
Dolce amore
Oregon (OR 700) 1970 copertina apribile - facciata A inedita, facciata B tratta da In the beginning
La mia scelta
Non dire niente
Ariston (AR 0510) 1971 entrambi i brani da In the beginning
Mister E.Jones
Svegliati Edgar
Ariston (AR 0539) 1972 entrambi i brani da Mr.E.Jones
Sarà così
Uomini diversi
Ariston (AR 0589) 1973 entrambi i brani inediti


SINGOLI
PROMOZIONALI E DA JUKE BOX (con copertina neutra)
Pitea, un uomo contro l'infinito Oregon (OR 700) 1970 singolo da jukebox - sul retro Mino Reitano/Cento colpi alla tua porta
Pitea, un uomo contro l'infinito Oregon (OR 700) 1970 singolo da jukebox - altra versione del precedente, sul retro Rosanna Fratello/Una rosa una candela
La mia scelta Ariston (AR 0510/0527) 1971 jukebox - sul retro Rosanna Fratello/Sono una donna non sono una santa
La mia scelta Ariston (AR/EP/1016) 1971 EP promozionale con 4 brani - contiene anche Mark & Marta/I ragazzi come noi, Focus/House of the king e Alessandra Casaccia/Mangerei una mela
Non dire niente Ariston (AR/EP/1018) 1971 EP promozionale con 4 brani - contiene anche Claudio Rocchi/Grazie, Giovanna/Io volevo diventare... e Giovanna/Sono solo una donna
Mister E.Jones Ariston (AR 0539) 1972 jukebox - sul retro Ornella Vanoni/Il mio mondo d'amore
Mister E.Jones
Svegliati Edgar
Ariston (AR/EP/1029) 1972 EP promozionale serie Free Line n.4 con copertina, contiene anche Ornella Vanoni/Parla più piano e Stray/Move on
Sarà così Ariston (AR/EP/1035) 1973 EP promozionale serie Free Line n.9 con copertina, contiene anche Gilda Giuliani/Serena, Anna Identici/Mi son chiesta tante volte e Ornella Vanoni/Ma come ho fatto

 

J.PLEP

SINGOLI
(con copertina)
La scala
L'anima del mondo
Carosello (CI 20232) 1969  

 

In the beginning è uscito con la vecchia etichetta Ariston nera con scritte argento, mentre Mr.E.Jones uscì quando la casa discografica aveva appena lanciato la sua etichetta "giovane" per gli artisti più progressivi, chiamata "Produzione Gnomo" con sfondo beige. Anche Clowns è uscito con l'etichetta Ariston Gnomo.

Alcune copie iniziali di Mr.E.Jones contenevano un poster promozionale, che curiosamente ha la stessa grafica del primo album. Queste copie avevano anche un talloncino, tra il cellophan e la copertina, che pubblicizzava la presenza del poster, e che naturalmente è andato perso nella maggior parte dei casi.
Un poster identico, ma senza il titolo del secondo album, si trova anche in qualche copia del primo LP.
Mr.E.Jones è stato anche ristampato nel 1978 nella serie Oxford con copertina singola che riproduce lo stesso disegno di quella originale. È possibile che anche Clowns sia stato pubblicato in questa serie di ristampe.

Clowns è stato ristampato in vinile nel 2009 dalla Sony, in serie limitata numerata.

Non esistono falsi né edizioni estere.

I J.Plep, oltre al loro unico singolo del 1969, suonarono anche nella colonna sonora del film L'uomo dal pennello d'oro (uscito in Italia nel 1972) con il brano Soul of the world. Il resto della colonna sonora del film venne suonato dagli Underground Set, ma a quanto sembra non è mai stato pubblicato su disco.

 

In the beginning - LP

Mr.E.Jones - LP con talloncino poster

Mr.E.Jones - poster

Clowns - LP, copertina aperta

Pitea, un uomo contro l'infinito - 45 giri, copertina aperta

La mia scelta - 45 giri

Mister E.Jones -  45 giri

Sarà così - 45 giri

J.Plep / La scala - 45 giri

Live anthology - DVD

 

 

Grazie a Giorgio Meloni di Metrodora per le informazioni sul collegamento Nuova Idea/Underground Set e a Pino Orlandi, Pasquale De Vico, Luciano Fassa, Marzio Barbieri, per informazioni sulla discografia